Introduzione

Benvenuti nella sezione dedicata agli Schemi dei Tiri. In questa parte del corso è descritta la maggior parte dei tiri che capitano più di frequente. Sono divisi principalmente in due categorie: i tiri diretti ed i tiri indiretti. Ciascuna di queste categorie è stata suddivisa poi, secondo il numero di sponde che vengono colpite dalla bilia "in oggetto", prima di raggiungere il "bersaglio": per i Tiri DIRETTI è indicato il numero di sponde necessarie alla bilia avversaria per arrivare sul castello dei birilli; per i Tiri INDIRETTI è indicato il numero di sponde necessarie alla propria bilia per arrivare a colpire la bilia avversaria.

Esistono alcuni tiri diretti in cui la bilia avversaria, nel suo tragitto, urta 3 - 4 sponde (es. "filotto di 3 passate") che sono però, riconducibili al medesimo tiro, ma eseguito piano, ossia di una sponda soltanto. A meno di casi particolari, saranno quindi descritti genericamente come: "tiri Diretti di 1 sponda". E' opportuno precisare che, cercando di riprodurre in un disegno di pochi centimetri, le condizioni reali di un tavolo da biliardo lungo 3 metri, differenze minime di posizione o traiettoria delle bilie non possono essere riprodotte fedelmente. Di conseguenza anche le varie Quantità di Palla suggerite negli schemi, sono da ritenersi semplicemente "indicative".